up

 

     ALL USA.IT - CULTURA MADE IN U.S.A.                                           

 
HOME NEW YORK STORIA GEOGRAFIA PENA DI MORTE CONTATTI
 

MALCOM X

Malcom x nacque a Omaha il 19 maggio 1925 settimo figlio del reverendo Earl Little-pastore battista e organizzatore dell'UNIA- e di Louise Little,originaria di Grenada, nelle Indie Occidentali. Subito dopo la sua nascita la famiglia si trasferisce a Milwaukee e poi, a Lansing(Michigan).Nel 1929 due bianchi incendiano la casa dei Little, che sono costretti a trasferirsi in un'altra casa alla periferia di East Lansing e , poi, in aperta campagna.Nel 1930 Malcolm comincia a frequentare la pleasant Grove School. Il padre viene assassinato dalla "Legione nera", il corrispondente del Ku Klux Klan nel nord nel 1931.Per Louise e i suoi otto figli cominciano tempi davvero duri: nel 1934, l'anno peggiore della depressione, le condizioni della famiglia diventano drammatiche, mentre i funzionari degli enti assistenziali preparano i loro piani per togliere a Louise tutti i figli. Malcolm viene affidato nel 1937 a una famiglia negra molto religiosa, i Gohanna. Lo stesso anno sua madre viene ricoverata in un ospedale psichiatrico ; la famiglia Little è ormai completamente dispersa.Nel 1938 viene inviato a Mason, in una casa di correzione il cui direttore prende a benvolerlo, gli fa frequentare le scuole secondarie( dove è sempre tra i migliori della classe) e, infine, gli trova lavoro come lavapiatti in un ristorante. In estate compie il suo primo viaggio: va a Boston, da Ella, figlia di primo letto del padre.Quando ricominciano le scuole, Malcolm prova una grande delusione : l'insegnante d'inglese lo sconsiglia dal pensare alla carriera di avvocato perchè è solo un nigger e gli suggerisce, invece, di diventare un falegname. è una grande svolta.Nel 1941 Ella riesce a ottenere la tutela di Malcolm, che va a vivere con lei a Boston.Dopo qualche mese comincia a lavorare come lustrascarpe alla Roseland State Ballroom; poi va lavorare prima come barrista in una drogheria e poi, come inserviente sui treni: in questo modo, può vedere Washington, New York e soprattutto Harlem. Successivamente viene assunto come cameriere in un bar di Harlem; questo lavoro lo mette a contatto con diversi ladruncoli, sfruttatori, allibratori, prostitute, spacciatori di stupefacenti ecc. 
Dopo essere stato licenziato decide di cominciare a vendere sigarette di marijuana ai musicisti delle grandi orchestre d ballo. Riesce a non farsi arruolare. Ormai troppo noto agli agenti del reparto narcotici è costretto a dedicarsi a furti e rapine. Consuma droghe violente. Cambia ancora"ramo": entra a far parte dell'organizzazione che gestisce una lotteria clandestina e, poi, lavora in una casa di gioco. Entra in contrasto con la malavita di Harlem: è costretto a rifugiarsi a Boston. Qui nel 1945 organizza una banda con cui svaligia numerosi appartamenti. Alla fine, viene arrestato. Nel febbraio del 1946 Malcolm viene processato e condannato a 10 anni.L'anno successivo è trasferito nel carcere di Concord e qui conosce fratello Philbert che gli parla di un organizzazione cui ha aderito: la Nazione dell'Islam. Nei successivi anni passati in carcere Malcolm si converte alla religione Islamica. Nel 1952 Malcolm viene liberato per buona condotta.Comincia a partecipare alle riunioni della Nazione dell'Islam nel tempio n.1 di Detroit. Incontra per la prima volta nel tempio n.2 di Chicago Elijah Muhammad il capo dell'organizzazione: ottiene di abbandonare il suo cognome per "X". Nel 1959 ad Harlem un suo compagno viene ferito ed arrestato senza motivo: Malcolm x organizza un'azione federale di fronte al commissario e riesce a farlo rilasciare. Alla fine dell'anno la televisione trasmette un programma sulla Nazione dell'Islam intitolata"l'odio che ha prodotto l'odio"che suscita forte reazioni.Nel 1960 Malcolm fonda un giornale dei Black Muslims, "Muhammad Speaks". Intanto le gelosie di alcuni colleghi nei suoi confronti di Malcolm si cominciano a intravedere.Nel 1963 Malcolm è sempre molto impegnato a diffondere con interviste, articoli, dibattiti la posizione della Nazione dell'Islam. Parla sempre meno però di morale: ha scoperto infatti che Elijah Muhammed ha avuto due figli illeggittimida due donne dei Black Muslims. Il 22 novembre dello stesso anno viene ucciso Kennedy: nonostante Muhammed avesse dato l'ordine di non fare dichiarazioni su questo accaduto, Malcolm in una manifestazione al Manhattan Center rispose esplicitamente su questo accaduto dicendo:"chi la fa l'aspetti". Questo gli costò tre mesi di sospensione. Comincia una campagna di diffamazione nei sui confronti all'interno della nazione. Si è reso conto che alcuni colleghi hanno deciso di ucciderlo. L'8 marzo del 1964 annuncia la sua uscita dalla nazione dell'Islam; il 12 annuncia la fondazione di una nuova organizzazione la Muslim Mosque Incorporation con sede temporanea ad Harlem. Il 13 aprile parte per un viaggio alla Mecca visitando anche le più importanti nazioni africane.Si impegna con discorsi, interventi e azioni per creare il nuovo movimento non religioso e capace di promuovere l'unità nera e la conquista della libertà "con tutti i mezzi necessari". Il 28 giugno viene costituito il movimento, l'Organizzazione dell'unità afro-americana, è reso pubblico il suo programma e Malcolm x ne è eletto presidente. Nel 1965, dopo essere tornato da un viaggio in Europa (tra l'altro in Francia gli era stato vietato l'ingresso), la sua casa i East Elmhurst viene distrutta da un'esplosione. Il 21 dello stesso mese, all'Audubon Ballroom di Harlem, viene assassinato con 16 pallottole di fucile e rivoltella.

 


Home - Storia -
Malcom X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA SU

| supporta Sito | http://www.allusa.it |  sezione: Storia |