up

 

     ALL USA.IT - CULTURA MADE IN U.S.A.                                           

 
HOME NEW YORK STORIA GEOGRAFIA PENA DI MORTE CONTATTI
 

KU KLUX KLAN


Organizzazione terroristica segreta, fondata nel 1866 a Pulaski (Tennessee), negli Stati Uniti, dopo la guerra di Secessione. Assertori dell'inferiorità dei neri, e dunque dell'inopportunità di riconoscere loro i diritti civili e politici, i membri del Klan (Klansmen) si impegnarono a ostacolare l'azione dei governi di Ricostruzione costituiti dopo il 1867. Coperti da tuniche bianche e mascherati da lunghi cappucci a punta, i Klansmen presero a terrorizzare gli ufficiali federali per spingerli ad abbandonare le loro cariche, e i neri più intraprendenti perché non esercitassero i diritti politici appena acquisiti né svolgessero attività pubblica; a questo fine, alle minacce seguivano fustigazioni e mutilazioni, sino all'assassinio. L'attività delittuosa spinse il governo a decretare lo scioglimento del Klan; nel 1870 il nome, i rituali e gli atteggiamenti del Klan originale ricomparvero in una nuova organizzazione, l'"Impero Invisibile, Cavalieri del Ku Klux Klan", fondata nel 1915 in Georgia. Oltre agli afroamericani, anche cattolici ed ebrei divennero oggetto delle intimidazioni del Klan. L'ondata di violenza raggiunse l'apice negli anni Venti, soprattutto negli stati del Sud; negli anni della Grande Depressione seguì un ridimensionamento, fino allo scioglimento dell'Impero Invisibile nel 1944. Col rafforzarsi del movimento per i diritti civili degli anni Cinquanta e Sessanta, il Klan tentò il rilancio proponendosi come punta avanzata e radicale del fronte di opposizione all'integrazione razziale. Alla fine degli anni Ottanta risultava costituito da una quindicina di organizzazioni, con un seguito complessivo valutato attorno alle 5000 unità.

 





 

 

 

 

 

Home - Storia - KKK

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA SU

| supporta Sito | http://www.allusa.it |  sezione: Storia |