up

 

     ALL USA.IT - CULTURA MADE IN U.S.A.                                           

 
HOME NEW YORK STORIA GEOGRAFIA PENA DI MORTE CONTATTI
 

I AM THE FLAG


Sono la bandiera degli Stati Uniti d’America.

Sono nata il 14 Giugno del 1777, a Filadelfia.

Lì, il Congresso Continentale ha adottato le mie stelle e strisce come bandiera nazionale.

Le mie tredici strisce che alternano il colore rosso ed il bianco, con l’unione di tredici stelle in un campo blu, hanno rappresentato una nuova costellazione, una nuova nazione dedicata alla libertà personale e religiosa del genere umano.

Oggi, cinquanta stelle segnale dalla mia unione, una per ognuno dei cinquanta stati sovrani della più grande repubblica costituzionale che il mondo abbia mai conosciuto.

I miei colori simboleggiano gli ideali patriottici e le qualità spirituali dei cittadini della mia nazione.

Le mie strisce rosse affermano il coraggio e l’ integrità impavida degli uomini e dei ragazzi Americani e il sacrificio di se stessi, e la devozione delle madri e delle figlie Americane.

Le mie strisce bianche significano libertà e uguaglianza per tutti.

Il mio blu è il blu del cielo, della lealtà, della fede.

Rappresento questi principi eterni: libertà, giustizia, umanità.

Incarno la libertà Americana: libertà di parola, di religione, di assemblea, di stampa e della santità della casa.

Simboleggio quello spirito indomabile della determinazione portato alla mia terra da Cristoforo Colombo e da tutti i miei antenati, i Pellegrini, i Puritani, i colonizzatori a James Town e a Plymouth.

Sono vecchia come la mia nazione.

Sono un simbolo vivente della legge della mia nazione: la Costituzione degli Stati Uniti e la Carta dei Diritti.

Sono la voce della filosofia di Abramo Lincoln: “Un governo della gente, dalla gente, per la gente.”

Sto in guardia nei confronti delle scuole della mia nazione, del civismo del vivaio e dell’autentico patriottismo.

Sono esposta in ogni aula scolastica, in tutta la nazione; ogni schoolyard ha un’asta per espormi.

Quotidianamente, migliaia su migliaia di ragazzi e ragazze giurano la loro fedeltà a me e al mio paese.

Ho la mia legge – Legge Pubblica 829, “Il Codice della Bandiera”-, che definisce le condizioni per un mio corretto utilizzo e per espormi, per tutte le occasioni e situazioni.

Ho il mio giorno speciale, il Flag Day (Giorno della Bandiera). E’ riservato il 14 Giugno per onorare la mia nascita.

Americani, sono l’emblema del vostro paese. Simboleggio la vostra primogenitura, la vostra eredità di libertà, acquisita con il sangue e il dolore.

Sono il vostro titolo di proprietà della libertà, che è vostra per essere felici, e mantenere la fiducia per i posteri.

Se tu fallirai nel mantenere inviolata questa sacra fede, se io sono annullata e distrutta, voi e i vostri bambini diventerete schiavi di dittatori e despoti.

Vigilanza eterna è il vostro prezzo per la libertà.

Come mi vedete proiettata sui cieli pacifici del mio paese, ricordatevi che io sono la bandiera della tua nazione, che corrispondo a quelle che siete voi, niente di più niente di meno.

Custodiscimi bene, per paura che la tua libertà perisca dalla terra.

Dedicate le vostre vite a quei principi a cui io corrispondo: “Una nazione sotto Dio, indivisibile, con libertà e giustizia per tutti.”

Sono stata creata in libertà. Ho fatto la mia prima apparizione in una battaglia per la libertà umana.

Concessione di Dio che posso spendere in eternità nella mia “terra dei liberi e nella casa dei valorosi” e che mai sarò conosciuta come “vecchia gloria”, la bandiera degli Stati Uniti d’America.
 

 

Home - Storia - I am the flag

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA SU

| supporta Sito | http://www.allusa.it |  sezione: Storia |