up

 

     ALL USA.IT - CULTURA MADE IN U.S.A.                                           

 
HOME NEW YORK STORIA GEOGRAFIA PENA DI MORTE CONTATTI
 

AUTUNNO NEL NEW ENGLAND

Periodo : ottobre 

Anno : 2003


Finalmente il viaggio che sognavo da un po' di anni riesco a realizzarlo...e riesce perfettamente.

Partenza da Venezia - scalo a Parigi - arrivo a Boston...il viaggio è un po' noioso e i sedili dell'aereo strettini, ma visto il prezzo del biglietto (meno di 400€) ci si può accontentare. A parte il biglietto aereo niente è programmato, solo un percorso di massima.

Troviamo facilmente alloggio in un hotel 4 stelle inaspettatamente economico. Visitiamo per due giorni Boston, città gradevole, di gusto europeo e di dimensioni relativamente ridotte. Noleggiamo quindi una macchina presso una catena americana (enterprise) ad un prezzo alquanto modesto e partiamo alla volta del Maine.

Guidare negli States è fantastico: strade enormi, cambio automatico, stazioni radio monotematiche e soprattutto automobilisti cordiali. Pranzo a Portland (zuppa di molluschi) dove veniamo salutati da tutti per la strada; ci rendiamo conto che è la prassi in questo angolo rurale d'America...continuiamo il viaggio sostando a Rockland, un piccolo e caratteristico villaggio marittimo, e poi a Bar Harbor, dove visitiamo l'imperdibile Acadia National Park. 

Attraversiamo il New Hampshire e raggiungiamo Montpellier, minuscola capitale del Vermont. In questo stato trascorriamo un paio di giorni e possiamo ammirare gli splendidi colori autunnali dei boschi in un clima quasi estivo. Scendiamo lungo lo stato, rientriamo nel Massachusetts, attraversiamo il Connecticut, visitiamo Hartford (si può perdere) e sostiamo a Providence (da non perdere).

Purtroppo sopraggiunge il brutto tempo che ci rovina la visita a Newport e ci accompagna fino alla penisola di Cape Cod.Qui soggiorniamo a Provincetown, animata località marina a prevalenza turismo gay, dove si festeggia per il Columbus Day.Il secondo giorno però la cittadina si svuota e si riempie della malinconia tipica del mare d'inverno; il tempo però è clemente e possiamo fare una passeggiata fino a un faro.

Rientriamo su Boston (adesso ci sembra enorme dopo tutti i villaggi che abbiamo attraversato) dove possiamo dedicarci con calma allo shopping e alla degustazione di cibi locali e esotici (provato la cucina malaysiana..assai diversa dalla ben nota cucina cinese).

Conclusioni: viaggio indimenticabile; il New England è una zona genuina, con persone cordiali, fuori dai circuiti turistici di massa europei, vivamente consigliato a chi ama la natura e i colori autunnali, lo shopping negli outlet e la vita tranquilla della provincia.

 

Diario di Gianluca Vezzari

 

Home - Diari di viaggio - Autunno nel New England

vedi anche: Foto Boston

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA SU

| supporta Sito | http://www.allusa.it |  sezione: Diari di viaggio |