up

 

     ALL USA.IT - CULTURA MADE IN U.S.A.                                           

 
HOME NEW YORK STORIA GEOGRAFIA PENA DI MORTE CONTATTI
 

Nonostante Philadelphia sia molto famosa e cara agli Americani entusiasti del proprio passato, le possibilità della città vanno ben oltre la Liberty Hall e l' Indipendence Hall. Nella prima capitale americana, infatti, i teatri e i musei sono rinomati in tutto il mondo per non parlare dei ristoranti e dei riconoscimenti che hanno ricevuto. La città è semplice da visitare, la maggior parte dei luoghi di interesse storico-culturale sono vicini tra di loro e bastano poche fermate di autobus per arrivarci.

A metà tra New York City e Washington DC la città conduce ora una vita più tranquilla rispetto al passato burrascoso che l'ha resa celebre in America e nel mondo. 
Philly, come la chiamano affettuosamente i suoi abitanti, fu infatti la prima capitale degli Stati Uniti e fu il centro dell'opposizione alla politica coloniale britannica. Arrivando in città ci si sente subito a proprio agio: un centro storico bellissimo, una vita notturna animata, ristoranti eccellenti ed un tasso di criminalità fra i più bassi degli Stati Uniti.

Seguendo un percorso turistico possiamo dividere la città in tre grosse parti: l' Indipendence National Historic Park, la Old City e la parte meridionale, ricca di ristoranti e di locali notturni delimitata dai due fiumi Delaware e Schuylkill. Più decentrati rispetto al centro si trovano i Campus universitari e i quartieri residenziali.

The Liberty Bell
La tradizione narra di un rintocco di campana che ha cambiato il mondo: era l' 8 giugno del 1776. Fu infatti dalla torre dell' Indipendence Hall che i cittadini americani sentirono per la prima volta il suono della campana. I rintocchi accompagnavano la proclamazione della Dichiarazione d' Indipendenza e a pronunciarla era il colonnello John Nixon. 

La Independence Hall è la sala dove il 4 luglio del 1776 si riuniro i 
13 delegati delle colonie per approvare la dichiarazione d'Indipendenza. E' uno splendido esempio di architettura georgiana e può essere visitato senza troppe complicazioni di orari. Dietro alla Indipendence Hall si trova Indipendence Square: dove fu firmata e successivamente letta pubblicamente, la Dichiarazione di Indipendenza. 

Un altro luogo molto interessante è la Carpenter's Hall; una bella casa risalente alla metà del XVIII secolo dove era solito riunirsi un gruppo di proprietari terrieri. 

La culla degli Stati Uniti d' America
Dal 1766 al 1774, dopo che le pesanti tasse inglesi avevano dato fuoco alle polveri, in modo spontaneo i ribelli si riunirono a Philadelphia per decidere l'ufficiale rottura delle relazioni commerciali con l' Inghilterra. Dal 1774 al 1776 le operazioni contro la madrepatria divennero sempre più intense, finchè non si giunse alla dichiarazione d' Indipendenza. 

La dichiarazione d' Indipendenza venne stesa da Thomas Jefferson con la collaborazione di Benjamin Franklin e fu proclamata, come sappiamo bene, il 4 luglio del 1776. Questa data segna la nascita ufficiale degli Stati Uniti d' America, George Washington, che aveva assunto il comando dell' esercito e sconfitto gli inglesi divenne il rpimo presidente degli Stati Uniti. Nel 1787, sempre a Philadelphia, fu elaborata la prima costituzione. 

Tra i celebri cittadini di Philadelphia è importante segnalare Benjamin Franklin (1706 - 1790) uno degli umoni politici più amati dagli americani; George Washington (1732 - 1799) e Thomas Jefferson. 

 

Home - Citta' americane - Philadelphia

 

FONTE: XPLOREAMERICA.IT

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA SU

| supporta Sito | http://www.allusa.it |  sezione: Città americane |